storie di
CARTA

#storiedicarta

Prima di tutto
(perché)

Col contest #storiedicarta raccogliamo la memoria collettiva di ciò che siamo stati e che vorremmo essere da grandi. E la carta, di questo ne siamo certi, ci mette sempre lo zampino.

La carta è compagna di tutti i giorni e di tutti gli italiani i quali, a loro volta, hanno un romanzo nel cassetto.

Lo conferma anche una ricerca commissionata da Comieco ad Astra Ricerche secondo cui l'80% degli italiani conserva le fotografie e il 70% i biglietti di auguri. Ma anche le prime parole scritte dai propri figli e le lettere (custodite dal 66% del campione). I certificati di laurea e i diplomi sono conservati da 3 italiani su 4 e c'è chi conserva anche le scatolette che hanno contenuto qualcosa di speciale.

Ecco quindi un'ottima occasione per unire due passioni: la carta e la voglia di esprimersi. Abbiamo già raccolto storie bellissime, cariche di emozione, le vostre storie di carta. E siamo sicuri che lì nel cassetto ci sono molte altri pezzi di carta che aspettano la loro grande occasione.

Ma perché Comieco promuove questo progetto?
Perché non tutti sanno che noi italiani oltre ad avere un innato talento per la creatività siamo anche bravi nel fare la raccolta differenziata di carta e cartone: ogni anno 3 milioni di tonnellate di scatole, scatoline, scatoloni, giornali, sacchetti - etc etc - evitano la discarica e Comieco, un consorzio senza scopo di lucro, ne garantisce l’avvio a riciclo su tutto il territorio nazionale. Se facessimo una media nazionale, scopriremmo che ognuno di noi raccoglie in media oltre 51 kg di carta e cartone all’anno. Sono ottimi numeri che però rappresentano soltanto un traguardo intermedio. Si può infatti puntare a risultati ancora più ambiziosi.

Per questo Comieco stimola cittadini, scuole, istituzioni, aziende e associazioni con campagne informative, di comunicazione e di partecipazione attiva perché l’attenzione e la cura nel fare la raccolta differenziata possano essere stimolate anche in contesti inusuali, come questo contest.

Buon lavoro!